L’Avezzano cambia: dentro Di Curzio e Bisegna, via Branicki, complicazioni per Kras Mercato protagonista di questo inizio di dicembre, biancoverdi in prima linea: dopo Lorenzo Di Curzio arriva Michele Bisegna, mentre il polacco Piotr Branicki lascerà Avezzano domani. Si complica il trasferimento di Nikolas Kras dal Capistrello.

piotr

Che qualcosa fosse effettivamente cambiato, lo si è capito martedì, quando il gruppo si è ritrovato per la prima seduta settimanale. Volti più o meno nuovi e assenze pesanti. Effetti del mercato, la società si è mossa in tempi stretti ragionando nell’ottica di obiettivi al top delle aspettative. Non sono un caso gli arrivi di Di Curzio e Bisegna, pedine importanti, ex di questa piazza che li ha riaccolti con entusiasmo, memore delle prodezze con addosso la maglia dei lupi. L’attaccante di Civitella Roveto tre anni fa prese per i capelli la squadra e la trascinò in serie D con un tocco morbido dal mancino fatato: certe emozioni non si dimenticano. La mezza lite con la presidenza, poi le parentesi di San Nicolò e Pineto, da ieri, però, Bisegna torna per scrivere un’altra storia a lieto fine, pur sapendo che in questo Avezzano dovrà mettersi a disposizione di un gruppo che fin qui ha fatto cose grandiose.

Al pari delle entrate, evidentemente, la società ha valutato le uscite. Domenica, in occasione della puntata di Zona Gol, il presidente Gianni Paris, intervenuto telefonicamente, di rientro da San Marino, aveva dichiarato che il polacco Piotr Branicki avesse già manifestato la volontà di andare via in ragione del poco spazio a sua disposizione. Voci contrarie nell’ambiente, invece, secondo cui il forte giocatore fosse stato inserito sulla lista dei partenti a prescindere dalla sua volontà, che comunque sarebbe stata quella di restare. Un legame fortissimo coi compagni e, nonostante le difficoltà a vedere riconosciuta la leadership che sempre l’ha contraddistinto, l’attaccante non ha mosso pretese e ha fatto il suo tenendo alto l’equilibrio dello spogliatoio. Branicki lascerà Avezzano domani mattina e raggiungerà Milano per la nuova avventura alla Pro Sesto, squadra di serie D, attualmente quarta in classifica.

Cambiano, invece, gli scenari attorno al centrocampista marsicano Nikolas Kras, altro ex di lusso, giocatore del Capistrello, fortemente voluto dalla società biancoverde. Il centrocampista è la pedina ideale, a detta del club di via Ferrara, per completare il reparto, se non l’unico vero obiettivo come alternativa a Lorenzo Bianciardi. I granata d’Eccellenza, però, non saranno così entusiasti di vederlo partire. Diciamo pure che l’addio di un giocatore come Kras creerebbe un vuoto difficile da colmare. Ecco perché la trattativa si è arenata: ad oggi la situazione è ferma ed è improbabile che l’Avezzano corra a cercare alternative sul mercato. L’arrivo di Bisegna dopo quello di Di Curzio potrebbe dunque essere l’ultimo di questa sessione di riparazione.