Orso morto, ferite letali in seguito al combattimento con altri plantigradi L'animale è morto nella giornata di sabato scorso. La necroscopia è stata effettuata dal dottor Rosario Fico, responsabile del Centro di Referenza Nazionale per la Medicina Forense Veterinaria, presso Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana - sezione di Grosseto.

orso

Nella giornata di ieri, è stata effettuata la necroscopia sull’orso morto sabato scorso nel territorio ricompreso nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise del comune di Campoli Appennino. La necroscopia è stata effettuata dal dottor Rosario Fico, responsabile del Centro di Referenza Nazionale per la Medicina Forense Veterinaria, presso Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana – sezione di Grosseto.

L’autopsia ha consentito al dottor Fico di comprovare che le ferite riscontate sull’animale sono state determinate da un combattimento con altri orsi, così come era stato ipotizzato dal veterinario del Parco, e di escludere qualsiasi causa di origine antropica nella morte dell’animale, che è deceduto a causa delle lesioni riportate a seguito di un impatto violento, determinato da una caduta, probabilmente avvenuta nelle fasi del combattimento.

Fonte: Asipress

Foto di: Tiscali Notizie