Seconda Categoria: trionfa la Plus Ultra, Marruvium a valanga, Lo Schioppo frena l’Atletico Sorprese e conferme nella quarta giornata di ritorno della Seconda Categoria. Finisce in parità il match di cartello tra le prime della classe, Lo Schioppo e Atletico Civitella. Torna alla vittoria la Plus Ultra, che si impone sull’Ortigia con il risultato di 1-0, in virtù del gol di Angelini nella ripresa. Marruvium a valanga sul San Giuseppe Di Caruscino. 1-1 tra Canistro e Deportivo Luco.

PLUS ULTRA ORTIGIA

Di tutto e anche di più. Sintesi stringente dei risultati della domenica di Seconda Categoria, ormai in pieno ritmo girone di ritorno. Nella gara tra la Plus Ultra di Trasacco e l’Ortigia la spunta la squadra di mister Principe, squalificato per la giornata di ieri, dopo una partita dal risultato incerto per buona parte dei 90 minuti. Primo tempo prevalentemente tattico, con le formazioni ben messe in campo, che si studiano senza riuscire a trovare troppi spazi e portando pochi pericoli alle porte avversarie. Seconda frazione di gara più avvincente, con i padroni di casa che prendono campo e cominciano un forcing ai danni dell’Ortigia, priva di Matteo D’Agostino, squalificato la scorsa giornata di Campionato.

Il gol vittoria arriva al minuto 37 della ripresa. Angelini fa tutto da solo. Prende palla dalla destra, si accentra, supera tre avversari e sferra in porta il sinistro che sigla l’1-0. Gol che decide il match, con la Plus Ultra che, nei minuti finali, resta in dieci per l’espulsione di Di Paolo, dopo un contrasto con D’Aurelio. Continua il momento no per l’undici di Ortucchio, rialza la testa, invece, la Plus Ultra dopo due sconfitte consecutive. Ora i play off sono più vicini.

Finisce in parità la gara tra Canistro e Deportivo Luco. Al Comunale Alessandro Corvi è la squadra di casa ad andare in vantaggio. La partita la sblocca Vitale, che va in rete già al 4’ del primo tempo. Non succede più niente in termini di azioni concrete e quando la gara sembra ormai indirizzata verso l’1-0 finale, al 30esimo del secondo tempo arriva il pari ospite, firmato da Cocco. Un punto per entrambe le squadre, che non cambia la situazione di classifica.

Il match di cartello della quarta giornata di ritorno, tra Lo Schioppo e l’Atletico Civitella, termina, invece, in parità. Dopo 12 successi consecutivi la marcia trionfale dell’Atletico capolista viene frenata da Lo Schioppo. Non cambia, quindi, il distacco in classifica tra le due squadre, con Lo Schioppo, però, che scivola al terzo gradino della classifica, scalzato dal Marruvium. Primo tempo povero di azioni, con la squadra di casa ben posizionata e attenta ad ingabbiare gli uomini chiave del gioco rossoblù. È Lo Schioppo a vedersi di più e a costruire il suo gioco, ma la gara si accende nella ripresa. Apre i giochi Tolli, bravo a beffare la retroguardia neroverde. Doccia fredda per la squadra di mister Giovarruscio, che resta in 10 a causa dell’espulsione di D’Innocenzo per doppia ammonizione. Riesce a tenere il campo la squadra di casa e quasi allo scadere arriva il pari. Azione personale di Gismondi e tiro, traiettoria deviata da Montaldi e palla in rete. 1-1 il risultato finale.

Marruvium a valanga sul San Giuseppe di Caruscino. Festa di gol al ‘Manfredo Profeta’ per la 4 giornata di ritorno, con la sfida che termina sul 5-1. Sconfitta pesante per il San Giuseppe Di Caruscino, che resta fermo a 15 punti in classifica. Secondo successo consecutivo per gli uomini di mister Prosia, che superano in classifica Lo Schioppo e accorciano le distanze dall’Atletico capolista.

Sei gol nella sfida tra Capestrano e Ovidiana. Succede di tutto nella gara, con il Capestrano trascinato da uno scatenato Manno. Alla fine dei 90 minuti il risultato dice 3-3. Sale a quota 10 il Capestrano, raggiungendo il Castronovo, che ha riposato. Ovidiana a quota 29, al quarto posto in classifica condiviso con la Plus Ultra.

Ossigeno per il Cese del nuovo arrivato Mazzei. Si rialzano i gialloverdi imponendosi contro il Collarmele con il risultato di 2-1. Cese in vantaggio già al 20esimo del primo tempo, in virtù del gol di Montaldi. Si va all’intervallo sull’1-0, nella ripresa partono forte gli ospiti. Al 5’ arriva il pari del Collarmele, ma il Cese ne ha di più e riesce ad andare nuovamente in gol. La rete decisiva arriva al minuto 18 del secondo tempo, ancora Montaldi.