VIDEO. Decreto Terremoto, D’Alfonso: «Rilanciare l’economia con zero oneri fiscali» Il Governo di palazzo Chigi ha approvato, lo scorso martedì, un importante provvedimento all'interno del 'Decreto Terremoto' che prevede una zona franca per le imprese del cratere. Strumento fondamentale per il rilancio delle economie dei Comuni colpiti al sisma.

14_04_17_D_ALFONSO_DECRETO_TERREMOTO thumbnail
A distanza di otto anni dal terremoto del 2009 e a pochi mesi dalla sequenza sismica iniziata lo scorso 24 agosto e terminata nella tragedia di Rigopiano, l’Abruzzo cerca di risollevare le sue sorti attraverso il rilancio economico delle imprese del cratere. Martedì è stato approvato, infatti, dal Governo, uno strumento fondamentale per il rilancio delle realtà economiche che si trovano nei Comuni delle quattro Regioni colpite dal sisma.

«Un’importante novità che punta alla loro rivitalizzazione attraverso una zona franca che prevede zero oneri sia dal punto di vista fiscale sia contributivo», spiega il presidente della Giunta d’Abruzzo Luciano D’Alfonso.

Un’emergenza senza fine quella delle Regioni del centro Italia. Un’emergenza che passa attraverso tre decreti terremoto. L’ultimo approvato in Senato lo scorso cinque aprile.

 

Di Antonella D’Angelo