De Angelis incontra i commercianti del centro: dubbi e opinioni sui lavori del tratto di pedonalizzazione di via Corradini I commercianti hanno espresso perplessità sulla pista ciclabile in merito soprattutto alla mancanza di parcheggi. Il sindaco: «Cambiare le abitudini delle persone è difficile ma nulla è stato fatto per andare contro al lavoro dei commercianti».

scuole-medie-corradini-fermi-avezzano

Il sindaco Gabriele De Angelis ha incontrato ieri pomeriggio il comitato dei commercianti del centro che ha chiesto un incontro per avere informazioni sui lavori che stanno per iniziare sul tratto di pedonalizzazione permanente di via Corradini.

Il sindaco ha chiarito che i lavori partiranno il primo di aprile e avranno una durata di 45 giorni. Insisteranno sulla pavimentazione del tratto fino ai due incroci, sarà abbellita con il porfido e il travertino e tornerà ad essere in sicurezza.

Il sindaco ha anche annunciato che la pedonalizzazione rimarrà solo nel tratto già chiuso in quanto con la riqualificazione di piazza del Mercato il centro diventerà sicuramente più attrattivo anche per chi volesse viverlo a piedi o in bici e per chi volesse intrattenersi nei locali per poi passeggiare nelle piazze.

I commercianti hanno espresso perplessità sulla pista ciclabile in merito soprattutto alla mancanza di parcheggi. De Angelis, affiancato dal dirigente del Suap, Claudio Paciotti, ha annunciato che si sta lavorando per recuperare circa 80 posti all’interno dell’area in cui ora c’è la struttura dell’asilo nido Orsetto Bernardo. Una struttura che non rispetta più i valori di vulnerabilità sismica necessari per ospitare bambini. Un’altra trattativa è in corso con un privato, per la realizzazione di un ulteriore parcheggio, sempre nel centro della città.

«Con la bella stagione la ciclabile acquisterà valore – ha detto il sindaco De Angelis – tutti i progetti che stiamo portando avanti mirano a rendere la città più attrattiva e bella, che esca dallo stallo e dall’immobilismo cui è arrivato il centro, frutto di una politica che porta dissenso nel breve periodo e che per questo ha scelto di non osare mai. Cambiare le abitudini delle persone è difficile ma nulla è stato fatto per andare contro al lavoro dei commercianti. Una città riqualificata nei punti strategici e più attrattiva per chi viene da fuori non può danneggiare l’economia, può solo tentare di risollevarla».

Fonte: Comune di Avezzano

Foto di: Marsicanews