Decade il direttivo dell’Avis di Avezzano: l’ex presidente aderirà al gruppo della Lega di Matteo Salvini Di seguito, la lettera aperta che spiega le motivazioni. Il vertice Simone Di Cicco, presidente Avis Comunale di Avezzano e Presidente Avis di base di San Pelino avverte: «Una presa di posizione che lascia l’amaro in bocca e che mi spinge a palesare la ferma volontà di non candidarmi a far parte della prossima governance dell’Associazione».

WhatsApp-Image-2017-12-22-at-11.50.031-e1513941056220

In conseguenza alle concomitanti dimissioni di oltre la metà del gruppo consiliare in carica, si è generata la decadenza del direttivo AVIS di Avezzano e saranno pertanto a breve indette nuove elezioni.

«Le ragioni che stanno alla base di quanto accaduto sono legate a dissapori interni e nulla hanno a che fare con l’attività strumentale ed operativa dell’Associazione medesima, – afferma in una nota l’oramai ex presidente, Simone Di Cicco – la quale, ad onor del vero, ha conosciuto una fase di presenza copiosa e costante sul territorio nell’ultimo biennio ed è stata accompagnata da un processo di progressivo rinnovamento delle sue componenti».

«Tanto è stato fatto. Sono onorato di rivendicarlo in ossequio all’impegno profuso da tutte le persone che hanno messo a disposizione il proprio tempo, la propria competenza e passione per la causa, dando prova di spiccato spirito civico. In maniera prettamente esemplificativa ricordo l’organizzazione del memorial ‘Di Benedetto’ cui fece seguito una preziosa campagna di sensibilizzazione sul territorio che si tradusse nella consegna di circa 20.000 cartoline AVIS, consentendoci così di ‘entrare’ nelle case degli avezzanesi. Questo impegno capillare ha prodotto risultati tangibili visto che il 2017 è stato l’anno record a livello di donazioni, con ben 1186 sacche raccolte: una cifra senza precedenti per lo storico dell’Associazione. È proprio la delineazione di questo scenario che rende, mi sia consentito, discutibile o, quantomeno, poco comprensibile la scelta operata dai consiglieri dimissionari. Una presa di posizione che lascia l’amaro in bocca e mi spinge a palesare la ferma volontà di non candidarmi a far parte della prossima governance dell’Associazione, lasciando spazio a coloro che hanno deciso di dissociarsi dalla decaduta direzione associativa e mostrando così rispetto anche per una scelta che non riesco a condividere nei motivi che l’hanno partorita».

«Non ho tuttavia l’intenzione di disperdere il patrimonio di esperienze maturate sul campo in oltre 10 anni di terzo settore che intendo reinvestire nel nostro territorio aderendo, col massimo entusiasmo e la totale disponibilità, al gruppo della Lega di Matteo Salvini e di impegnarmi nell’interesse della Marsica. Ringrazio pertanto tutti coloro che i hanno accompagnato in questa splendida esperienza ed auguro all’AVIS di Avezzano di proseguire nel positivo solco tracciato», questa la conclusione.

Fonte: Avis Avezzano, lettera aperta del presidente

Foto di: Terre Marsicane