Domenica di fuoco per l’Angizia Luco: la capolista affronterà la Santegidiese Angizia Luco contro Santegidiese: é questo il match in programma per domenica 17 marzo, a partire dalle ore 15 al comunale di Luco dei Marsi, valevole la 29esima giornata di campionato di promozione-girone A. Sfida tra big in quanto la capolista incontrerà un'avversaria da non sottovalutare, quarta nella classifica attuale.

angizia castelnuovo

Lo stadio comunale di Luco dei Marsi si tinge di biancoazzurro per il big match di domenica 17 marzo: la squadra marsicana, che ha scalato la vetta posizionandosi prima, incontrerà tra le mura amiche la Santegidiese di mister Nardini, reduce da una scottante sconfitta contro il Piano della Lente.

 

L’Angizia Luco conta numeri da record: in 28 giornate ha collezionato 20 vittorie, 5 pareggi e solamente 3 sconfitte. Ha un attivo da far invidia, con 50 palloni messi in rete e solamente 15 subiti. Una squadra solida, compatta, come spiega anche il centrocampista biancoazzurro Alessandro Mauti, acquistato dalla marsicana a dicembre 2018: «Siamo primi a 7 punti di distacco dalla seconda  proprio perché lo spogliatoio è coeso e si riscontra un’unione d’intenti in ogni situazione che si viene a creare, senza nessuno che parli o faccia qualcosa alle spalle degli altri. Uno spogliatoio di così brave persone, prima che giocatori, difficilmente mi era capitato prima. Insieme si può arrivare al sogno chiamato eccellenza».

 

 

L’Angizia Luco sa che la gara di domenica non sarà semplice, sia a livello psicologico che fisico, ma la squadra si sta allenando costantemente per il match: «Ci stiamo preparando bene come ci prepariamo ogni settimana, considerando che siamo nel pieno di questo tuor de force cominciato a Castelnuovo tre settimane fa e che si concluderà domenica prossima a Piano della Lente. La partita è importante ma non decisiva: vincere significherebbe fare un ulteriore passo avanti verso l’eccellenza ma le somme le tireremo a tempo debito», aggiunge Mauti.

 

 

L’incontro verrà disputato in casa dell’Angizia Luco e questo è, sicuramente, un dato rilevante sul piano della tifoseria, molto attiva sugli spalti ogni domenica, come sottolinea il centrocampista biancoazzurro: «Avere il nostro pubblico a fare da 12esimo uomo  potrebbe fare la differenza, visto che anche i loro tifosi arriveranno in gran numero quindi la partita va vinta sia in campo che sugli spalti; rivolgo un appello a tutto il popolo luchese dicendo di venire allo stadio domenica e spingerci verso l’obiettivo».