Elettricista impiantista e operatore ecologico: Conapi L’Aquila promuove due nuovi corsi per insegnare il mestiere Sono ancora aperte le iscrizioni ai due nuovi corsi del Conapi L’Aquila, messi in cantiere nell’ambito dell’alta formazione e di un maggior livello di spendibilità sul mercato del lavoro, per il prossimo anno. «Operatore ecologico ed elettricista impiantista sono due figure molto richieste dal mercato del lavoro», commenta Rosa Pestilli, presidente Conapi L’Aquila e direttore per la formazione del Gruppo Sicurform S.r.l.

1

Alta formazione e maggiore livello di spendibilità sul mercato del lavoro, queste sono le caratteristiche dei due corsi che l’associazione sindacale datoriale Conapi L’Aquila, per mezzo dell’ente di formazione di sua diretta emanazione accreditato dalla Regione Abruzzo, Gruppo Sicurform, ha messo in cantiere per l’inizio del prossimo anno. «Operatore ecologico ed Elettricista Impiantista sono figure richiestissime dal mercato del lavoro – spiega il presidente Conapi L’Aquila e direttore per la formazione del Gruppo Sicurform S.r.l., Rosa Pestilli, – grazie ad un percorso formativo progettato ad hoc e caratterizzato da un cospicuo monte ore dedicato a specifici stage in azienda, i discenti, previo superamento degli esami finali, conseguiranno un attestato di qualifica professionale che permetterà loro di acquisire le competenze richieste per esercitare a tutti gli effetti il mestiere da impiantista elettricista e operatore ecologico».

 

 

«Un’occasione preziosa – prosegue la Pestilli – che già sta trovando molto riscontro a giudicare dalle iscrizioni pervenute alla nostra agenzia di formazione e alle molte aziende che si sono offerte di attivare gli stage presso le loro strutture. Continueremo ad accettare le iscrizioni al primo corso che partirà a gennaio, fino alla fine dell’anno».

 

Per tutte le informazioni e maggiori dettagli, è possibile chiamare il numero 0863441282 o recarsi nella sede dell’Agenzia di Formazione Gruppo Sicurform di Via L. Vidimari numero 2, ad Avezzano.

 

 

Fonte e foto di: Ufficio Stampa Conapi L’Aquila