Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

II Meteo: per il giorno di San Valentino aria fredda dal Polo Nord

Un efficace campo di alta pressione si è parzialmente stabilito sull’area mediterranea provocando un generale miglioramento delle condizioni meteo, dapprima al Centro Nord ed ora anche sulle regioni meridionali.

Subito ne stanno approfittato le temperature per far registrare un generale aumento nei valori massimi con clima davvero molto gradevole. Come normale che sia, invece, fa piuttosto freddo di notte in particolare al Nord e su alcune aree interne del Centro. Siamo dunque dinnanzi alla fine dell’inverno? Non tornerà più il freddo invernale?

Il team de’ iLMeteo.it comunica che fino a sabato la situazione climatica non farà registrare scossoni e dunque l’Italia vivrà una sorta di timida primavera caratterizzata da temperature sopra la media e dalle classiche escursioni termiche fra il giorno e la notte. In sostanza, se nelle prime ore del pomeriggio potremo godere di un clima piacevole, viceversa, di notte e in prima mattina saranno necessari indumenti puramente invernali specie al Nord.

Ma i sogni di questo assaggio di primavera potrebbero essere infranti con l’inizio della nuova settimana o addirittura già da Domenica 10 Febbraio quando, proprio le temperature massime, potrebbero subire un nuovo e generale raffreddamento al Nord per effetto dell’ormai probabile peggioramento delle condizioni meteo.

Antonio Sano’ avverte che da mercoledì 13 e soprattutto dal giorno di San Valentino aria fredda direttamente dal Polo Nord piomberà sull’Italia, riportando con le temperature che riprenderanno ad assumere connotati invernali su tutto il Paese.

Fonte: Asipress

Foto di: Blasting News

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. È avezzanese l’astro nascente della boxe: Luigi De Foglio domina al torneo ‘Alberto Mura’

Alice Pagliaroli

VIDEO. 13, 14 e 15 settembre il Congresso di magia più grande del Centro Italia: la location? Tagliacozzo

Gioia Chiostri

VIDEO. Domani l’appuntamento del Tar sul caso dell’Anatra Zoppa, Di Pangrazio avverte: «Nessuno della mia coalizione farà il salto della quaglia»

Gioia Chiostri