Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Il politico di Trasacco Mario Quaglieri fa lo scatto in Regione Abruzzo: per lui un posto da consigliere con FdI

Solo di recente, la quadra politica trovata ed instaurata per la formazione della neo Giunta regionale, tra le forze politiche della Maggioranza di Centro-Destra. Solo ieri, invece, la riunione ufficiale della prima seduta del Consiglio regionale dell’Abruzzo dell’era Marsilio, nella sua nuova conformazione post elettorale e, in parallelo, le congratulazioni ed i festeggiamenti per il salto in avanti dell’ex sindaco di Trasacco nonché medico chirurgo Mario Quaglieri, candidatosi proprio per le elezioni regionali dello scorso 10 febbraio 2019. In prima battuta, il medico non era riuscito a spuntarla, nonostante i suoi 4250 voti totalizzati, ma grazie all’assetto del nuovo potere dell’esecutivo abruzzese, che ha compreso un assessorato anche per Fratelli d’Italia (per giunta lo stesso partito del presidente Marsilio), il dottor Quaglieri – politico di esperienza – potrà salire in Regione Abruzzo, sedendo accanto ai colleghi consiglieri tra gli scranni dell’Emiciclo.

Senza dubbio, una bella promessa politica per la Marsica, che adesso si troverà ad avere in Regione, tre rappresentanti, dei quali due in maggioranza ed uno in minoranza. «Un salto in avanti del genere, visti i risultati conseguiti – avverte Quaglieri – era auspicabile. Ieri, si è insediato il presidente del Consiglio, con conseguente ufficializzazione e nomina della Giunta; quindi, adesso verranno espletate tutte le procedure di iter per la mia surroga: ora – continua – possiamo parlare di ufficialità della mia nomina. La Marsica, mi sento di dire che abbia voce in capitolo, in questa legislatura, anche perché forse e paradossalmente, per la prima volta, la Regione si dota di un presidente ‘realmente’ di tutto l’Abruzzo intero, nel senso che non sconfinerà mai, a mio avviso, in comportamenti politici per cittadini di serie A e di serie B o per aree favorite rispetto ad altre, perché non presenta legami diretti con qualche territorio: una sorta di presidente ideale», dice.

«La mia volontà – conclude – è quella di essere parte attiva in quella che è la Governance regionale. Adesso vedremo gli sviluppi. Non in ultimo: massima collaborazione col mio collega Angelosante».

Secondo l’accordo trovato dal presidente Marco Marsilio, a Palazzo Silone, a L’Aquila, alla Lega, forza politica evidentemente trainante, sono stati assegnati quattro assessorati, di cui uno esterno, e la vicepresidenza della Giunta. Gli altri ruoli chiave, invece, sono andati a Forza Italia, partito che potrà contare sulla Presidenza del Consiglio, sul sottosegretariato e su di un assessore. A Fratelli d’Italia, invece, è andato un assessorato: questo posto lo ricoprirà l’ex vicesindaco di L’Aquila, Guido Quintino Liris, anch’egli medico, con un bottino di ben 6.168 preferenze. Ed è così che Mario Quaglieri, primo dei non eletti, candidato con la Coalizione di Centro-Destra per Marsilio, avrà un ruolo di tutto rilievo nel palcoscenico della politica abruzzese in formazione.

Sui social, numerosissimi messaggi d’auguri e di complimenti per il politico marsicano. Partono da ora i suoi 5 anni in Regione Abruzzo.

Foto di: InfoMediaNews 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Call Center, Pezzopane e Pietrucci a Boeri: tutelare i lavoratori

Redazione IMN

Falsi certificati medici, lunedì gli interrogatori di garanzia di fronte al Gip

Gioia Chiostri

Turista si toglie la vita lasciandosi cadere da un balcone a Tortoreto

Redazione IMN