Oggi 15 marzo è la Giornata mondiale del Consumatore: vittorie conseguite e sfide ancora aperte per i cittadini-consumatori Carlo De Masi ha dichiarato: «Siamo a fianco dei consumatori. Proseguiamo il nostro impegno nell’informare i consumatori sui loro diritti, nel tutelarli e soprattutto nell’impedire e nel prevenire comportamenti a loro danno. Tra i temi che ci stanno più a cuore vi è la tutela dei dati dei consumatori, così fortemente a rischio, e la sostenibilità economica, sociale ed ambientale».

consumo-dunque-sono-slider1

«A 33 anni dall’istituzione della Giornata mondiale del Consumatore (1986) e a 20 anni dalla Giornata europea del Consumatore, il tema dei diritti dei cittadini-consumatori è più attuale che mai. – ha dichiarato Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale – In questa giornata, vogliamo ricordare alcune vittorie a favore dei consumatori come la garanzia legale di conformità di 24 mesi per l’acquisto di beni di consumo, l’obbligo di inserire nei contratti il diritto di recesso e le informazioni riguardanti il produttore e il divieto di applicare clausole vessatorie, l’interdizione di far pagare commissioni in caso di pagamento con mezzi  elettronici e così via, ma anche rimarcare il fatto che nonostante il riconoscimento di questi diritti, sono ancora molte, troppe, le pratiche commerciali scorrette, sempre più sofisticate, a danno dei consumatori. Vogliamo ricordare, infine, ma non ultime, la validità e l’efficacia delle procedure stragiudiziali per la risoluzione, in tempi rapidi e costi minimi, dei contenziosi tra consumatore e impresa quali la conciliazione paritetica e l’ADR (Alternative Dispute Resolution) con i suoi organismi ADR e ODR.

Tra le sfide più urgenti, di cui come Adiconsum ci stiamo occupando – ha proseguito De Masi – ci sono la tutela dei dati dei consumatori, oggigiorno così a rischio, e lo sviluppo di un consumerismo sempre più consapevole e sostenibile».

Fonte Adiconsum

Foto di: ACTION Padova, comunicazione e marketing