Rapina in casa a Pescina: due donne faccia a faccia con i malviventi, bottino da 50 mila euro Rapina all'alba a Pescina. I malviventi trovano due donne in casa, mamma e figlia, sole nell'abitazione che hanno preso di mira. Rubano 50 mila euro più l'oro scovato in casa. Hanno operato i Carabinieri della Compagnia di Avezzano, in sinergia con la locale stazione.

news163472

Rapina con spavento alle ore 3 di notte per due donne marsicane, di Pescina, all’alba di oggi.

Nella loro abitazione hanno fatto irruzione due malviventi a volto coperto, i quali le hanno bloccate violentemente e tenute ferme durante l’azione criminale, tant’è che le due, madre e figlia, di 88 e 59 anni precisamente, hanno accusato dolori e lesioni a seguito dell’incursione e dello strattonamento.

Le donne erano, al momento della rapina, sole in casa.

I rapinatori hanno prelevato e portato via un bottino pari a 50 mila euro più l’oro che è stato scovato nell’abitazione, sita lungo via Trento. Ancora non si hanno certezze sulla nazionalità dei malviventi, ossia se si tratti di italiani o di stranieri.

Sono intervenuti per i rilievi del caso, i Carabinieri della locale stazione e della Compagnia di Avezzano, coordinati dal Capitano Pietro Fiano. La zona non è videosorvegliata, quindi le indagini per risalire all’identità dei criminali, non potranno basarsi sulle immagini delle telecamere.

Foto di: Ottopagine