Rubate due telecamere di videosorveglianza ad Ortona dei Marsi L'Amministrazione ha sporto già denuncia. Indagano i Carabinieri della Compagnia di Avezzano. Il fatto è avvenuto qualche notte fa.

TELECAMERA A CIRCUITO CHIUSO, CONTROLLO ANTI INTRUSIONE, SICUREZZA, SISTEMA VIDEO SORVEGLIANZA

TELECAMERA A CIRCUITO CHIUSO, CONTROLLO ANTI INTRUSIONE, SICUREZZA, SISTEMA VIDEO SORVEGLIANZA

Il fatto è stato portato alla luce qualche giorno fa dalle Forze dell’Ordine, su scoperta degli amministratori. Due telecamere della rete di videosorveglianza comunale di Ortona dei Marsi, comunità guidata dal sindaco Manfredo Eramo, sono scomparse. Sono state rubate. Il tutto è accaduto tre giorni fa.

Stanno indagando sulla vicenda i Carabinieri della Compagnia di Avezzano, per far luce su quanto accaduto. E’ stata portata via, tra le due, anche una telecamera dotata del meccanismo di lettura e di riconoscimento delle targhe delle auto, strumento indispensabile ai fini di indagini e accertamento di fatti di micro-criminalità. I due occhi elettronici si trovavano collocati proprio all’ingresso del paese, atti a rilevare le entrate e le uscite dal territorio comunale.

Prima di questo episodio, non erano mai avvenuti fatti simili in Comune. Il servizio di sorveglianza, tra l’altro,  risulta essere anche di giovane applicazione: la sua realizzazione risale solo a un anno fa.

L’Amministrazione, dal canto suo, ha già provveduto ad affidare all’azienda WiTel la risistemazione delle due telecamere rubate proprio laddove erano collocate inizialmente, proprio per non lasciare scoperto questo angolo di territorio, di ingresso e di uscita dal paese, delicato, strategico, sensibile e frequentato. 

Foto di: sulpanaro.net