Sante Marie si ricolora di rosa con ‘Più Forti di Prima, Storie di Donne’: il filo conduttore? Recuperare la dimensione di mamma, figlia e professionista Non è mai sufficiente parlare della condizione multistrato della donna, soprattutto oggi come oggi; in ogni angolo di società, infatti, pare sbucare una ferita, una morte, una vessazione, una crocifissione del genere femminile. Il Comune di Sante Marie, per il 17 di marzo, grazie alla sempre attiva Commissione Pari Opportunità, organizza una Giornata a tema per non restare in silenzio. Una iniziativa che informa, educa e denuncia al tempo stesso.

53797742_789505688093441_6867239294226923520_n

La Commissione Pari Opportunità del Comune di Sante Marie, presieduta dalla presidente Simonetta Lattanzi, con la partecipazione dell’Amministrazione Comunale, per domenica 17 marzo, alle ore 17 e 30, nella sala ‘Don Beniamino’, darà luogo all’evento ‘Più Forti di Prima, Storie di Donne’, nel corso del quale verrà presentato il libro: ‘Il Figlio del Silenzio’, della scrittrice Monica Tarola.

«L’evento – spiega la presidente in rosa – vuole essere un momento di riflessione innanzitutto, predisposto proprio per accendere la luce sulla forza risorgiva delle donne, creature capaci di riemergere da ogni situazione, benché spesso in solitudine. Dolori e difficoltà vengono affrontati di petto, con la grinta di leonesse. La Giornata a tema del 17 marzo è stata organizzata dalla Commissione anche per risottolineare ancora una voolta, attraverso i numerosi interventi dei relatori, la figura della donna all’interno del quadro della famiglia e nel circuito educativo dei figli e della prole. Riscoprire, insomma, il sommo valore della creatura femminile; la parola ‘donna’, sì è vero, significa tante cose in realtà, ma, a tutti gli effetti, rispecchia un’unica valenza di sottofondo: le persone che interverranno saranno tutte, di fatti, dei motivatori che possono aiutare le donne ad affrontare le sfide quotidiane con più coraggio di prima, ogni limite, insomma, può essere superato, e questo è il significato che fa da collante ai tanti aspetti della condizione di genere femminile». L’iniziativa è aperta a tutti ed è gratuita.

Parteciperanno all’evento: la giornalista Luisa Novorio e, direttamente da ‘Miss Italia’, Anna Fusco, modella che ha fatto, della sua diversa abilità, un simbolo di forza; le musiche, invece, saranno a cura del brillante duo musicale ‘Di Marco – Tiburzi’ (pianoforte e soprano). La bellezza italiana bandiera della grazia a 360 gradi, finalista della selezione di Miss Italia Regione Lazio, è attualmente modella per la casa di moda ‘Model of Diversity’, in cui spicca, come direttore e primo vettore del messaggio di coraggio senza discriminazione alcuna, Alessandro Capoccetti.

«Grande attenzione sarà riservata anche per la mostra artistica del maestro di pittura Gianni Petriccone e dei suoi allievi, quadri che sono stati creati ed elaborati durante il corso di pittura e che rispecchiano espressamente queste tematiche ‘in rosa’ ben precise, tutte connesse al sapore e all’animo femminili. – afferma la Lattanzi – Il filo conduttore della giornata è un po’ il verbo di risvegliare, tramite tutti questi contributi, le coscienze. Anche in questo caso, ha agito l’unione della nostra Commissione Pari Opportunità, che da anni oramai si riunisce per far riunire le donne, generando, in primis, condivisione».

Foto di: Commissione Pari Opportunità